Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

TuttoFood fa rete contro lo spreco alimentare

Adottare buone pratiche di filiera per rendere più incisivo il contrasto allo spreco alimentare: questo l’obiettivo del convegno organizzato da Fiera Milano e TuttoFood, con la partecipazione di Banco Alimentare, Comune di Milano e FAO

 

Una conferenza stampa di respiro globale quella di presentazione della prossima edizione di TuttoFood, fiera B2B dedicata all’intero ecosistema agro-alimentare in programma da lunedì 8 a giovedì 11 maggio a Fiera Milano. L’evento ha preso avvio da un tema cruciale come “Agroalimentare, le best practice di filiera per incidere sullo spreco alimentare”. Già dall’alto livello del board dei relatori presenti, coordinato da Giuseppe De Bellis, direttore di Skytg24, si è subito compreso attraverso la voce dei primi ospiti, Maurizio Martina vice direttore della FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) e in collegamento di Maximo Torero, FAO Chief Economist, che TuttoFood 2023, rappresentato da Luca Palermo, amministratore delegato di Fiera Milano, guarda al mondo da cui tutto nasce, l’agricoltura, rivolgendosi sia all’ampia comunità degli attori del food e del beverage, aziende, distributori, importatori, buyer, GDO, esponenti dei mestieri del gusto e chef, come Enrico Bartolini, cuoco stellato ed esponente degli Ambasciatori del Gusto, alla guida del ristorante all’interno del Mudec e di altri blasonati locali in Italia e oltre, ma si apre a una città internazionale come Milano, incarnata dalla vice sindaco e assessore all’Istruzione e delegata alla Food Policy e Agricoltura Anna Scavuzzo, e a una realtà strategica per il tema affrontato come Banco Alimentare, che promuove il recupero delle eccedenze alimentari e la redistribuzione alle strutture caritative, presente con il segretario generale Marco Lucchini. L’argomento scelto dà un segnale forte sia agli esponenti delle varie filiere, perché la lotta contro lo spreco alimentare deve diventare una priorità di ciascuno per utilizzare al meglio il cibo e ridistribuirlo, mettendo al centro del percorso virtuoso un tema essenziale come la sicurezza alimentare.

 

Marco Lucchini, Giuseppe De Bellis, Enrico Bartolini, Anna Scavuzzo, Luca Palermo e Maurizio Martina.

4 Foto di gruppo finale dei relatori da sin. Marco Lucchini, Giuseppe De Bellis, Enrico Bartolini, Anna Scavuzzo, Luca Palermo e Maurizio Martina.jpg

 

Contributi significativi

I due rappresentanti della FAO hanno esposto quattro dati indicativi: la produzione agroalimentare rappresenta quasi il 10% delle emissioni di gas serra e lo spreco di cibo contribuisce ai cambiamenti climatici; oggi il 14% della produzione va perso già nella fase di raccolta e distribuzione e il 17% nel consumo, mentre i rifiuti alimentari generano 49 milioni di tonnellate di metano. Sulla base di ciò, e indicando come fattori prioritari l’innovazione digitale al servizio dei sistemi agro-alimentari, la realizzazione di una nuova “agenda alimentare per le città” per capire come migliorare l’efficienza di come si produce, trasforma, confeziona, trasporta, vende e si consuma il cibo e come gli sprechi ed eccessi vengono trattati e riciclati, la FAO chiede a tutti gli attori della filiera di avere un impatto tale da raggiungere gli obiettivi di fame e spreco zero.
Il vice sindaco Scavuzzo ha ricordato due fatti importanti. Uno storico: Milano è stata la prima città a introdurre le “refezioni scolastiche”. L’altro recente: il Milan Urban Food Policy Pact, patto internazionale firmato nel 2015 a Palazzo Reale sottoscritto da 160 città di tutto il mondo, ora diventate 250, che impegna i sindaci alle 5 priorità della Food Policy 2015-2020 a lavorare per rendere sostenibili i sistemi alimentari, garantire cibo sano e accessibile a tutti, preservare la biodiversità, lottare contro lo spreco e promuovere la ricerca scientifica. Il Patto rappresenta una delle principali eredità di Expo, cui hanno fatto seguito la creazione dei 5 Hub di quartiere contro lo spreco alimentare e la collaborazione con organizzazioni internazionali come FAO, Nazioni Unite, i vari stati nazionali e le città così da affrontare il tema in modo coordinato, fra pubblico e privato. “Un primo obiettivo del dialogo che unirà Milano con TuttoFood sarà la Settimana del Cibo dall’8 al 14 maggio – annuncia Scavuzzo – in cui si accenderà il dibattito sulle 5 priorità della Food Policy”.

Enrico Bartolini ha parlato del ruolo dello chef stellato nel contrastare lo spreco alimentare nel cercare di muoversi al meglio nel difficile equilibrio tra investimenti, costi, elevate aspettative del cliente e preparazione di piatti perfetti, senza rinunciare ad artigianalità e materie prime eccellenti. Marco Lucchini ha posto l’attenzione sulla responsabilità collettiva e individuale e sul fatto che Banco Alimentare parteciperà per la 5a volta a TuttoFood. Ha chiuso Luca Palermo spiegando quanto Fiera Milano e TuttoFood abbiano come obiettivo fare incontrare domanda e offerta qualificata, grazie all’adesione ad ora di 1.000 espositori da oltre 35 nazioni e 800 buyer, e di incidere sul cambiamento dei comportamenti in termini di sostenibilità e spreco alimentare. Non meno significativa l’attenzione all’impatto che manifestazioni di tale portata hanno sull’ambiente e come si impegnino a contenerlo in termini di CO2 e a certificarlo.

 

TuttoFood in tema di sostenibilità

Novità sarà il Green Trail, percorso trasversale identificato da una segnaletica dedicata, volto a scoprire prodotti green, plant based, km zero, ma anche salutistici, rich-in e free-from attraverso tutte le aree della manifestazione e negli stand di tutti gli espositori.
Si ripropone l’iniziativa TuttoGood in collaborazione con il Banco Alimentare e altre realtà come Pane Quotidiano, che nelle scorse edizioni ha consentito il recupero di tonnellate di cibo ancora utilizzabile.
Ritorna il Better Future Award che premia l’innovazione sostenibile in campo agroalimentare
E la Taste Arena, con l’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, sarà il luogo in cui incontrare i protagonisti della cucina internazionale.

www.tuttofood.it

Emanuela Balestrino

                                                                                                                                                

Presentazione di TuttoFood 2023 presso il Mudec di Milano (Foto ufficiale).

 

2 foto ufficiale TUTTOFOOD conferenza stampa.jpg

“TuttoGelato” è il magazine speciale dedicato al mondo della gelateria, firmato dalla redazione di “Pasticceria Internazionale”. 
direttore Livia Chiriotti
capo redattore Emanuela Balestrino | redazione Milena Novarino e Cristina Quaglia | web editor Chiara Mancusi e Federica Diaferio
marketing manager Monica Pagliardi | pubblicità Luca Russo