Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’ora dell’aperitivo sensoriale al Journey in Italy

 

Una serata-evento esperienziale incentrata su gusto ed emozioni sensoriali nel segno dell’etica, dell’inclusione e della sostenibilità: questi i concetti di Journey in Italy L’Arte dell’Aperitivo Italiano: Un Viaggio Sensoriale, declinato in cinque isole tematiche

 

 

È stata una serata dedicata al gusto del benessere sostenibile quella del 27 maggio, svoltasi nelle sale d’epoca della Residenza Vignale a Milano. Journey in Italy L’Arte dell’Aperitivo Italiano: Un Viaggio Sensoriale è l’evento ideato da Antonella Bondi, architetto e designer olfattiva, con Ruggero Vittorio Dassi, ingegnere, alla memoria dell’imprenditore e designer degli anni ’30, Vittorio Dassi. L’iniziativa, svoltasi in collaborazione con MIG, Mostra Internazionale del Gelato di Longarone Fiere Dolomiti, e la media partnership di LifeGate e Chiriotti Editori con Pasticceria Internazionale e TuttoGelato, ha visto i cinque sensi, le cinque emozioni dell’intelligenza emotiva – felicità, sogno, condivisione, equilibrio, empatia – e le cinque icone della cucina italiana quale filo conduttore. Cinque anche le isole tematiche su vino, caffè, pane, pasta e gelato. In linea con il concetto di Aperitivo Italiano sono stati presentati 5 cocktail, di cui 2 analcolici, studiati ad hoc.
L’icona Vino era con tre degustazioni; da segnalare l’attenzione rivolta a una categoria poco nota, i vini low e no alcol.
L’icona Caffè era rappresentata da Sellmat, azienda che sposa la filosofia green e sostenibile di Journey in Italy, grazie ad un progetto per recuperare e riutilizzare gli scarti di polvere di caffè per dare vita a isole fiorite. Grazie al contributo di Carlo Di Cristo, biologo, ricercatore, scienziato della lievitazione e della fermentazione, sono state affrontate le tematiche waste free, economia circolare e sostenibilità ambientale con I’MPASTA, progetto brevettato da Antonella Bondi, a cui ha collaborato la prof.ssa Maria Vivo, e il Richemont Club presieduto da Matteo Cunsolo, che ha distribuito Mix Magico. Significativa l’esperienza del Pane Cafone, forma di antichissima tradizione di Napoli.
(nella foto di anteprima, dall’alto in senso orario: Sesamo matcha e fava Tonka, Mango Fair Trade e timo di Antonella Bondi, Yogurt variegato con composta di fragole e asperula raccolta a mano, Babà con pasta di limone e sciroppo di punte di abete raccolte a mano, fior di latte)

 

Gelato  yogut e composta di fragole; il gelatiere Luca Rizzardini.
Sotto, Antonella Bondi e il gelatiere Alessandro Croce.

 

Spazio al gelato artigianale in chiave sensoriale

Protagonista di una degustazione di gelato con la Smarty T&Ti di Valmar è stato Luca Rizzardini, esponente della quinta generazione di una tradizione iniziata nel 1891 a Budapest e poi espansa in Spagna e Germania, a Laufen, dove si occupa nell’omonima gelateria della valorizzazione di erbe e piante, e nella riduzione del contenuto di zuccheri nei gelati. Con lui il collega Alessandro Croce, quarta generazione di una famiglia impegnata nella produzione di ingredienti per il gelato nell’azienda Sepal Group.
Sei i gusti che hanno suscitato il grande apprezzamento degli ospiti: Sesamo matcha e fava Tonka, Mango Fair Trade e timo di Antonella Bondi, Yogurt variegato con composta di fragole e asperula raccolta a mano, Babà con pasta di limone e sciroppo di punte di abete raccolte a mano, fior di latte, e lo speciale Xochiquetzal di Rizzardini, vincitore nel 2017 del Premio della Giuria a Berlino, al Gelato World Tour, elaborato con cocco filippino, composta di maracuja e zenzero in essenza.
In chiusura, una battuta in merito di Alessandro Piccinini, responsabile MIG. “Perché il gelato fa aperitivo? Perché rappresenta uno dei momenti che rimangono più impressi nella memoria, a maggior ragione se posto all’interno di un percorso degustativo capace di coinvolgere tutti e cinque i sensi”.

Le fragranze di Antonella Bondi. A destra, Alessandro Piccinini, responsabile MIG.

Prossimamente nel mondo

A Journey in Italy seguirà The Grand Tour, ispirato al Grand Tour dei viaggiatori europei che, tra il XVIII e il XIX secolo, attraversarono l’Europa per completare la formazione culturale. I valori dell’evento saranno infatti portati nel mondo, dagli Stati Uniti all’Inghilterra, fino in Cina, per fare scoprire i molteplici aspetti dell’Italia, dal turismo sostenibile alla biodiversità, dalle ricchezze artistiche fino alle forme di patrimonio: design, architettura, urbanistica, enogastronomia, arte, storia, avanguardia.

Emanuela Balestrino

 

 

Alessandro Piccicini, responsabile di MIG, Alessandro Croce, gelatiere, Antonella Bondi, architetto e designer olfattiva, Simone Belloni, responsabile Italia di Valmar, e Luca Rizzardini, gelatiere



 

 

“TuttoGelato” è il magazine speciale dedicato al mondo della gelateria, firmato dalla redazione di “Pasticceria Internazionale”. 
direttore Livia Chiriotti
capo redattore Emanuela Balestrino | redazione Milena Novarino e Cristina Quaglia | web editor Chiara Mancusi e Federica Diaferio
marketing manager Monica Pagliardi | pubblicità Luca Russo