Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Cuore artigiano

Legame con il territorio, cura dell’artigianalità e rispetto per l’ambiente,

accompagnati da un pizzico di ottimismo. Questa è la ricetta di Elenka

per affrontare il presente e mettere solide basi per il futuro

 

Attiva a Partanna, nel palermitano, sin dal 1959, con una sede anche ad Arluno, non lontana da Milano, Elenka  prosegue il suo operato con sguardo sempre più internazionale e radici ben salde nel territorio d’origine. Alessandro Li Muli, esperto di marketing e comunicazione presso l’azienda siciliana, specializzata in prodotti e semilavorati per gelateria e pasticceria, ne delinea la coordinate.

 

Il cuore artigiano dell’eccellenza: partiamo da questo motto, che contraddistingue il vostro operato. Cosa significa oggi “artigiano” per Elenka? 

È un modo di concepire il lavoro rimanendo fedeli alle tradizioni e all’autenticità che le caratterizza. Per chi, come noi, ha il privilegio di essere nato e di operare in Sicilia, l’artigianalità è un valore indissolubile e irrinunciabile, anche quando si cerca di valorizzare il territorio con strumenti e metodi innovativi. Trasferiamo tutto il nostro bagaglio di conoscenze nei nostri prodotti e nel grande lavoro di diffusione del gelato artigianale nel mondo.

Se la ricerca dell’eccellenza passa attraverso la vostra terra, le sue materie prime e i suoi prodotti, come vi rapportate ad essi oggi?

Il territorio è molto importante e lo è stato sin dagli inizi. Abbiamo sempre cercato di valorizzare la materia prima andando a ricercare le eccellenze locali e diffondendone le caratteristiche intrinseche. Basti pensare al pistacchio siciliano o al cioccolato di Modica, due eccellenze per le quali l’azienda è stata pioniera.

La scelta della sostenibilità è sempre più urgente. Come vi ponete voi? 

Ormai da diversi anni la sostenibilità orienta tutte le nostre scelte. Per esempio, negli ultimi 3 anni l’azienda si è impegnata ad eliminare la plastica nel confezionamento, riconvertendo alcuni prodotti ed investendo in tal senso. Anche dal punto di vista del prodotto in sé puntiamo al basso impatto ambientale, prediligendo ingredienti naturali.

Come si configura oggi l’azienda?

L’azienda non ha perso il suo carattere artigiano e, soprattutto, familiare. Oggi è gestita da Francesco Galvagno, figlio del fondatore Antoninoche, nel 1959, avviava la propria attività in un piccolo laboratorio situato nel centro di Palermo. Da allora tante cose sono cambiate e l’azienda oggi, trasferita ormai in un nuovo stabilimento, conta più di 100 dipendenti, compresi quelli della sede di Arluno. Elenka è proiettata verso nuove sfide nel segno della modernità, adeguandosi alle esigenze di mercato. Tutti i reparti seguono l’orientamento dettato dalla direzione, che mette in primo piano il cliente e le sue esigenze, e l’ascolto, attraverso il prezioso ausilio della nostra rete vendita, è divenuto ormai fondamentale per lo svolgimento del nostro operato.

In questi tempi complicati quale supporto vi fornisce l’esperienza accumulata?

Avere alle spalle più di 63 anni di attività è senza alcun dubbio un vantaggio rispetto ai concorrenti più giovani, ma allo stesso tempo è una grande responsabilità. Ogni giorno sentiamo il peso di non disattendere i clienti che ci scelgono per le caratteristiche e i valori che, dal 1959, ci contraddistinguono.

State progettando novità? Quali pensate che siano le qualità che determinano il successo di un prodotto?

In questo periodo c’è molta attenzione verso i prodotti naturali e sostenibili. Elenka ha intrapreso questa strada già da qualche anno e continuerà a percorrerla, dati anche gli ottimi riscontri.

Come prevedete di muovervi in quanto a partecipazione a fiere e eventi? 

Negli ultimi 2 anni la presenza a fiere ed eventi, nazionali e internazionali, è stata molto limitata per tutti a causa di restrizioni e annullamenti dovuti all’emergenza sanitaria, come ben sappiamo. Ad oggi però, visto il miglioramento dello scenario mondiale, stiamo ripianificando gli appuntamenti fieristici, ottimizzando la nostra presenza. Intanto abbiamo progettato nuovi strumenti per raggiungere la clientela, effettiva e potenziale, ma, nonostante ciò, riteniamo che le fiere di settore restino un importante veicolo per raggiungere nuovi clienti, soprattutto in ambito internazionale. A fine novembre prenderemo parte alla MIG a Longarone, con una presenza del tutto rinnovata e con uno spazio espositivo inedito in questo contesto fieristico.

Alla luce dei rivolgimenti attuali, quali sono le vostre previsioni e i vostri auspici?  

Nella stagione appena conclusasi abbiamo registrato, fortunatamente, un aumento della domanda sia nel mercato italiano che, ancor di più, estero. Questo dato è di buon auspicio per il futuro, nella speranza che la minaccia della crisi energetica e degli aumenti dei costi non faccia contrarre i consumi o induca gli artigiani a rivedere la loro attività e/o offerta. Noi crediamo che, nonostante tutte le minacce all’orizzonte, gli artigiani professionisti abbiamo acquisito le capacità per affrontare tali problematiche attraverso soluzioni sostenibili e creative, il tutto senza rinunciare alla qualità della loro offerta.

www.elenka.eu 

 

Il fondatore di Elenka Antonino Galvagno, al centro, con i suoi primi collaboratori nel 1959.
1

Base NaturALL Komplet.

2

 

Naturea Elenka, le puree 100% frutta.

3

 

Gelati ai gusti frutta realizzati con le puree della linea Naturea.

4

 

 

“TuttoGelato” è il magazine speciale dedicato al mondo della gelateria, firmato dalla redazione di “Pasticceria Internazionale”. 
direttore Livia Chiriotti
capo redattore Emanuela Balestrino | redazione Milena Novarino e Cristina Quaglia | web editor Chiara Mancusi e Federica Diaferio
marketing manager Monica Pagliardi | pubblicità Luca Russo