Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

61 anni di MIG

La 61a MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone Fiere Dolomiti (Belluno) ha chiuso con la fase finale della 51ª Coppa d’Oro e l’assegnazione di vari premi.

 

Soddisfatta la dirigenza della Fiera che celebra una ripresa insperata fino a pochi mesi fa. Per il presidente Gian Angelo Bellati “la più antica del mondo dimostra che Longarone e le Dolomiti rappresentano il cuore di questo favoloso dolce freddo, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Abbiamo raggiunto un ottimo risultato, considerando le ingenti difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, tenendo conto del numero delle imprese presenti e della soddisfazione in qualità di espositori. Infatti è stata una fiera b2b, ci sono stati incontri tra aziende e gli obiettivi raggiunti dalle imprese sono stati di livello, per il numero di contratti firmati e per il numero di prodotti venduti. Un successo che ci prepara ad organizzare e gestire ancora meglio la prossima edizione del 2022, augurandoci di essere finalmente usciti dalla pandemia. Sarà una fiera internazionale, che coinvolgerà sempre più aziende dall’estero, come Germania, Slovenia e Croazia, che sono riuscite a partecipare quest’anno nonostante la situazione sanitaria. La nostra mission per la prossima MIG: diventare sempre più green, più attenti alla sostenibilità ambientale, sempre aperti ai settori della pasticceria e cioccolateria. Questo significa che si tratterà di una fiera viva che vuole crescere e che rivedremo in azione l’anno prossimo”.
A presentare la cerimonia finale è salito sul palco il presidente della Provincia di Belluno e sindaco di Longarone Roberto Padrin, che riconosce questa come “l’edizione della Mostra Internazionale del Gelato più difficile della storia. Abbiamo avuto dei riscontri positivi, da parte degli espositori nonostante siano mancati molti gelatieri provenienti dall’estero a causa del Covid. Possiamo dire che l’abbiamo fatta, soprattutto a mandare un segnale positivo di rilancio della filiera, per ripartire alla grande nel 2022 con una grande MIG che ritornerà ai fasti di un tempo. Noi ci crediamo e lavoreremo sin da subito, sin da domani, perché la Mostra del Gelato rimanga e continui a fare di Longarone la capitale mondiale del gelato artigianale”.

Panoramica sui concorsi

Molto partecipate le cerimonie di premiazione dei vari concorsi. Consegnati i premi di Gelaterie in web 2021, riservato alla migliore presenza online della gelateria: a vincere è stata la Gelateria Duomo dell’Aquila, che ha preceduto Gelato Village di Leicester (Regno Unito) e la Gelateria Rigoletto di Milano.
Il Premio MIG GREEN per l’esposizione più sostenibile presente in fiera ha visto trionfare MAP3 Studio di Ponte nelle Alpi (BL); la motivazione della giuria, presieduta dal direttore di Confindustria per l’Ambiente, Giovanni Viel, recita: “Per aver proposto uno stand green, prodotto con materiali riutilizzabili e rinnovabili e la materia prima a km 0, derivante dalla valorizzazione di legno antico e altri elementi a base di materiali espressione di un’economia circolare ricercata. Lo stile rustico si presta quindi ad una proposta di attività montana, ma anche una forte provocazione per altre soluzioni di arredo in ambienti diversi”. La giuria ha voluto segnalare anche tre aziende meritevoli: Prodotti Stella, Fabar e VE.CO.GEL per “l’evidente sforzo nell’offrire alla clientela prodotti eco compatibili e, a livello di realizzazione dello stand, una ricerca di soluzioni e materiali rinnovabili e riutilizzabili in altre occasioni”.
La MIG si è conclusa con la 51ª Coppa d’Oro, ovvero l’Oscar mondiale del gelato artigianale, imperniata sul gusto Limone. Ad aggiudicarsi il primo posto Curzio Baraggi della gelateria Prossima Fermata di Milano. Un successo decretato dalla giuria internazionale della fase finale a sei, coordinata dai responsabili dell’Associazione Accademici Italiani Gelatieri Artigiani. Alle sue spalle, nell’ordine, Roberto Galligani della Casa della Gelato di Albenga (SV), Andrea Cabano della Stella Marina di La Spezia, Maria Kaizer della Casa di Maria di Assen (Paesi Bassi), Thomas Infanti della Antiche Tentazioni di Padova, a cui è andato anche il premio per il miglior classificato Under 35, e infine Davide Pasquale Moretti della Impero di Verona.

 

{AG}2021/dolci_incontri_2021{/AG}

 

Il successo del nostro salotto Dolci Incontri

Grazie alla professionalità e all’entusiasmo di Martino Liuzzi, lo spazio animato da Chiriotti Editori, con TuttoGelato e Pasticceria Internazionale, con Pro 2 Ma.Ri. Centro Studi Gelato Artigianale è stato molto visitato e gettonato per i contenuti offerti. “Le interviste che sono anche andate in onda in diretta su diversi canali, hanno reso protagonisti tanti ospiti speciali, come Leonardo Di Carlo e la sua novità libraria “GenialMente Freddo“, gli Accademici Italiani Gelatieri Artigiani, i ragazzi degli istituti Alberghieri e tanti altri”, racconta Martino, felice di poter confermare che alla prossima edizione di Mig il salotto Dolci Incontri prevederà un programma ancora più nutrito.
E riguardo la fiera, Liuzzi (anche autore di “Il Gelato che Cercavi“), tiene sottolineare, “Prima della sua apertura c’era molta ansia, nervosismo e preoccupazione, fra il timore per un altro blocco a causa della pandemia, il vociare da parte di chi affermava come vanto la sua non presenza e l’accesso dei soli operatori. Ebbene, gli incontri con gli operatori ci sono stati, si è riscoperta la convivialità tra gli espositori, al fine di condividere anche le idee per futuri sviluppi. È ritornata la fiera di un tempo. Si è vissuto un clima di familiarità ed amicizia”.

Il prossimo appuntamento con MIG sarà dal 27 al 30 novembre 2022.

 

www.mostradelgelato.com

https://virtual.mostradelgelato.com

 

{AG}2021/mig_2021{/AG}

“TuttoGelato” è il magazine speciale dedicato al mondo della gelateria, firmato dalla redazione di “Pasticceria Internazionale”. 
direttore Livia Chiriotti
capo redattore Emanuela Balestrino | redazione Milena Novarino e Cristina Quaglia | web editor Chiara Mancusi e Federica Diaferio
marketing manager Monica Pagliardi | pubblicità Luca Russo