Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Un secolo e mezzo di gelato italiano in Austria

Celebrato a Vienna il prodotto dei maestri artigiani, con Longarone Fiere Dolomiti e Agia

Il gelato italiano, rigorosamente artigianale, è presente in Austria da oltre 150 anni. E il 23 aprile è stato celebrato a Palazzo Metternich, sede dell’ambasciata d’Italia a Vienna, con un incontro nel quale è stata tratteggiata la sua storia, a partire dalle valli dolomitiche. Presenti l’ambasciatore italiano Giovanni Pugliese, Agia (Associazione gelatieri italiani in Austria) con il presidente Silvio Molin Pradel, e Michele Dal Farra, presidente di Longarone Fiere Dolomiti, patria della Mig (Mostra internazionale del gelato artigianale) ed eletta sede di Artglace.

La storia
Il nemico battuto in realtà conquistò il vincitore, si scrisse sui rapporti tra Roma e la Grecia (“Graecia capta ferum victorem cepit”), per indicare come i costumi, l’arte e la filosofia greca conquistarono i romani. Lo stesso vale per il gelato, che arrivò in Austria grazie alla maestria dei gelatieri bellunesi alcuni decenni dopo che l’impero austroungarico si era impossessato dei vecchi domini veneziani. E fece innamorare i sudditi dell’imperatore asburgico.
Verso la metà dell’Ottocento, le fonti storiche dicono che gli abitanti delle Dolomiti, impegnati nel mercato del legname per la costruzione delle navi, dovettero reinventare il loro mestiere con l’avvento degli scafi di ferro. Diventarono dapprima venditori di mele cotte e caramellate, poi affinarono la tecnica e inventarono il gelato. Riuscivano a produrre il freddo, caricando la macchina con quattro parti di ghiaccio e una parte di sale, e poi giravano per le città austriache con i loro carretti.
Oggi ci sono un centinaio di gelaterie artigianali italiane in tutta l’Austria e una 70ina sono concentrate a Vienna. Molte portano nomi che richiamano l’origine bellunese e dolomitica, e rappresentano un esempio di Made in Italy molto apprezzato.

Strada europea del gelato
Alla Itkam è stata proposta una degustazione di gelato artigianale, con prodotti a km0 italiani e austriaci. Ed è stata lanciata l’idea di abbinare il gelato a un determinato territorio, in quella che è stata definita la liaisonperfetta tra il dolce freddo e il turismo.
“Un esperimento che verrà proposto alla Mig dai partner austriaci e che ci incoraggia a proseguire verso il progetto di costruire la Strada Europea del Gelato Artigianale – afferma Dal Farra –. Un itinerario che promuove insieme il gelato e i territori dove viene prodotto e consumato, con una guida digitale che indica tutte le gelaterie aderenti. GELATOn the ROAD è un itinerario nato a Longarone e riconosciuto anche dall’Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa: la strada è composta da 12 Paesi, Italia, Slovenia, Belgio, Grecia, Germania, Lussemburgo, Serbia, Croazia, Austria, Spagna, Polonia e Bulgaria, e diventa l’occasione perfetta per partnership e progetti commerciali che possono avere il loro naturale sbocco alla Mig”.

www.longaronefiere.it

“TuttoGelato” è il magazine speciale dedicato al mondo della gelateria, firmato dalla redazione di “Pasticceria Internazionale”. 
direttore Livia Chiriotti
capo redattore Emanuela Balestrino | redazione Milena Novarino e Cristina Quaglia | web editor Chiara Mancusi e Federica Diaferio
marketing manager Monica Pagliardi | pubblicità Luca Russo