I Maestri ripartono da LETexpo

Alcuni dei Maestri della Gelateria Italiana presenti a LETExpo a Verona Fiere. Da sinistra, Claudia Urbinati di Barge a Bottega di Vallefoglia, Pu, Arnaldo Conforto di Artigiani del Gusto a Sona, Vr, Candida Pelizzoli di Gelateria Cioccolateria Oasi di Fara-Gera d’Adda, Bg, presidente dell’Associazione, Giordano Lombardi di L’Artigiano dei Sapori di Malcesine, Vr, e Valeria Vizziello de I Vizi degli Angeli di Matera.  Alcuni dei Maestri della Gelateria Italiana presenti a LETExpo a Verona Fiere. Da sinistra, Claudia Urbinati di Barge a Bottega di Vallefoglia, Pu, Arnaldo Conforto di Artigiani del Gusto a Sona, Vr, Candida Pelizzoli di Gelateria Cioccolateria Oasi di Fara-Gera d’Adda, Bg, presidente dell’Associazione, Giordano Lombardi di L’Artigiano dei Sapori di Malcesine, Vr, e Valeria Vizziello de I Vizi degli Angeli di Matera.

Per il loro ritorno all’attività, i Maestri della Gelateria Italiana sono stati a LETExpo a Verona, a fianco della Comunità Lautari e dei medici dell’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli, lanciando un messaggio nel segno della gioia, della socialità e dell’integrazione.
Per l’occasione, oltre ai classici, hanno proposto il meglio del loro percorso tecnico e gustativo e il gusto ufficiale del 10º GelatoDay, Dolce Sinfonia

 

Dal 16 al 19 marzo, i Maestri della Gelateria Italiana hanno preso parte alla 1a edizione di LETExpo, Logistica Eco Transport, evento veronese, incentrato su logistica, trasporti e intermodalità sostenibile, a fianco della Comunità Lautari e dei medici dell’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli. Guidati nuovamente da Candida Pelizzoli, della Gelateria Cioccolateria L’Oasi di Fara-Gera d’Adda, Bg, ospiti del padiglione dei Lautari, comunità per la riabilitazione di persone affette da ogni tipo di dipendenza, portano la loro visione e il frutto delle loro ricerche per valorizzare il gelato artigianale in modo diverso da quanto avvenuto finora, ripercorrendo il loro percorso evolutivo con alcuni dei gusti più interessanti e rappresentativi.                                          
È questo in sintesi il senso del ritorno dei Maestrisignificativo per due motivi: perché rappresenta la ripresa della loro attività come associazione dopo il Sigep 2019 e perché li ritroviamo in un contesto insolito, ma coerente con la loro filosofia di vita e di lavoro, essendo loro da sempre attivi nel sociale. I Maestri hanno operato infatti nel padiglione dedicato ai Lautari che qui svolgono attività, incontri e workshop focalizzati sulla sostenibilità ambientale, rivolgendosi a un pubblico di studenti, insegnanti, dirigenti e operatori scolastici. Molteplici gli obiettivi che la Comunità intende raggiungere: informare i giovani sulle conseguenze derivanti da tutti i tipi di dipendenze, illustrare strumenti e supporti per prevenirle e contrastarle e creare un senso di appartenenza e inclusività, sia attraverso percorsi ad hoc nel rispetto dell’ambiente mediante attività sportive e modalità riabilitative valoriali, sia mediante la presenza dei Maestri.

 

Il Sapore della Vita

 

I Maestri erano presenti per proporre il meglio del loro percorso tecnico e gustativo8 classici - tre sorbetti, cioccolato fondente, fragola e agrumi, e cinque creme, nocciola, pistacchio, stracciatella, yogurt, agrumi e crema all’uovo, e 4 gusti funzionali - due a base latte, Profumo di Primavera alle erbe aromatiche (infusione di malva, antiossidante e dall’effetto calmante, e timo dalle proprietà antibatteriche); Gaudiose Bee, con due mieli con diverso tenore di dolcezza, uno agli agrumi presente nella miscela in sostituzione dello sciroppo di zucchero, e il miele di pino, aromatico e leggermente balsamico, inserito al momento dell’estrazione; Vivere in Verdesorbetto a base di spinaci e kiwi ricco di vitamine e minerali; e Sapore della Vita, gelato proteico a base acqua con albume e arance, per bambini e sportivi.
“Questi sapori – spiegano i Maestri - costituiscono una sintesi del concetto di benessere e piacere, ecco perché il claim è Il Sapore della Vita, inteso come gusto, come dedizione, impegno e passione, essenziali per assaporare l’esistenza”. A completamento della presenza in fiera e in vista della 10ª Giornata Europea del Gelato Artigianale il 24 marzo, i Maestri hanno preparato il gusto ufficiale, Dolce Sinfonia, creato dalla gelatiera cilentana Silvia Chirico, con cioccolato e nocciola, ricotta fresca e fichi secchi sciroppati al rum. Dulcis in fundo, sono stati i giovani dei Lautari a servire ai tavoli gelati e sorbetti offerti in coppette di cialda, per ridurre sprechi e consumi.

 

Emanuela Balestrino

www.maestridellagelateriaitaliana.it

Fb: Maestri della Gelateria Italiana

 

image2.jpeg

Ultima modifica il Martedì, 22 Marzo 2022 09:05

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Copyright © - 1998-2022 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | Privacy

Chiriotti DEM Popup